Ciao … io sono Ovidio Riccet! Vorrei diventare tuo amico!

Un saluto a tutti! Mi presento, io sono OVIDIO, OVIDIO RICCET. Ho tante storie da raccontarvi e trascorrere così alcuni momenti in compagnia.

Non sentitevi mai soli, non siate mai tristi, sedetevi accanto a me ed insieme percorreremo il mio Paese, la CITTA’ di RICCIOLANTO attorniata dal magico Bosco di Ricciolanto e vi farò conoscere la mia famiglia e tanti amici. Io abito proprio al confine tra la Città e il Bosco di Ricciolanto. Mi piace attraversare il Sentiero delle Libellule e il Sentiero per le Buone Noccioline; non vado volentieri verso il Bivio della Rocca Disabitata e sto lontano dal Formicaio Brulicante. Il Bosco di Ricciolanto è la mia terra, mi piace giocare fra le radici della GRANDE QUERCIA ove d’inverno si tiene il Ballo della Volta Festosa, una cavità grande piena di cristalli di neve. Vi inviterò e così verrete con me per il Ballo e ve la farò vedere. Io sono un piccolo riccetto, frequento ancora la Scuola, anzi la Magnifica Scuola Ricciolosa di Ricciolanto.

La mia maestra è la Signorina Ledariccia è molto buona e bella. Naturalmente in una città che si rispetti ci sono i Ricciobinieri che fanno rispettare la Legge. Ci sono anche i Riccioforestali che controllano che tutto sia in ordine e che la Natura venga rispettata; con loro ci sono anche i Ricciogiardinieri, i Ricciominatori, gli operai del Riccenel e soprattutto ci sono i Viriccili del Fuoco, sempre all’erta per tutte le ore del giorno e pronti a correre ad ogni segnalazione di Incendio. Un luogo che amo molto è la Biblioteca, dove c’è il Signor Delibris al quale si possono fare tutte le domande e lui, con l’aiuto dei libri trova tutte le risposte. Nella mia Tana io vivo con la Mamma Eulalia Riccet, con il papà Signor Riccet, mia sorellina Rosellina ( che non si separa mai dalla sua bambola Riccettina) e i nonni.

Quanto bene ci voglio ai miei nonni, si chiamano NONNO ACAB RICCET e NONNA RICETTA RICCET; quando i miei genitori sono al lavoro mi raccontano tante storie, e la nonna a volte fa delle crostate ai frutti di bosco per me ed i miei amici. Mh ! Mh! Che scorpacciata. Ma il cibo che mi piace di più, sono le pop-ghiande e i panini con i vermetti. ( Ne volete un po’?) I miei amici preferiti sono Maurone Riccis e Robertis DeRobertis. La più bella riccetta della Scuola è Riccioletta e Lia. sono così belle e il mio cuore batte per loro. Che altro vi posso dire del luogo dove vivo? Mano a mano che leggerete i miei racconti mi conoscerete meglio e scoprirete questa bellissima Città di Ricciolanto, potreste comperarvi una tana-monolocale e venire a viverci con noi. Così sarete presenti a tante avventure che mi capitano una dietro l’altra e se ancora non sapete leggere, Vi prego, fatevi leggere a voce alta queste avventure, Vi piaceranno e diventeremo AMICI … Amici per la pelle!

Share